Carta & forbici 1: Zombie in my pocket

Anno nuovo, rubriche nuove: avevo promesso a Babbo Natale – ed anche a voi – che in questo 2017 ci sarebbero state molte novità. L’appuntamento fisso (abbiamo deciso per il Mercoledì) è un successo, ora è giunto il  momento di proporvi una nostra idea che avevamo da molto tempo…

p_20170105_104312
Chissà cosa ci porterà l’anno nuovo…

Spesso, un normale giocatore da tavolo va dal suo negoziante di fiducia, sceglie il titolo che più lo aggrada, lo compra, se lo porta a casa ed invita qualche amico per provarlo. Tuttavia esiste un’altra categoria di giochi che non si possono trovare in negozio ed in nessun sito di vendite online: è una categoria insolita, ma che da qualche anno comincia ad offrire qualche buon esempio. Sto parlando dei Print&Play, ovvero di quei giochi che si trovano su Internet, dove gli autori offrono gratuitamente la possibilità di giocarli, a patto che il giocatore si stampi da se i componenti.

La rubrica “Carta & forbici” – perciò – tratterà esclusivamente di Print&Play: poco importa che siano filler o german, che siano giochi completi oppure in beta test; l’importante è che siano facili da costruire e soprattutto divertenti da giocare! In questa rubrica, inoltre, potranno far parte anche i vostri Print&Play: se siete interessati, mandate una e-mail a giochettiesfizietti@gmail.com.

Ma tradirei la mia “Musa” se non  iniziassi questa rubrica con un bel filler: perciò ecco a voi “Zombie in my pocket”, un PnP di Jeremiah Lee, per un giocatore della durata di 10-15 min. Il gioco si può trovare in lingua originale su BGG, ma esiste anche una traduzione italiana QUI.

p_20170105_103851
Zombie in my pocket, il primo PnP di questa rubrica

Tra i Print&Play conosciuti, Zombie in my pocket è uno dei più facili da costruire: una volta aperto il file ZIP,

  • il regolamento si stampa su carta normale 80g (è un unico foglio pieghevole);
  • le nove carte Sviluppo invece andrebbero stampare su cartoncino, tuttavia se avete un po’ di bustine e qualche vecchia carta di magic, potete stamparle su carta normale;
  • le sedici tessere (8 Interno e 8 Esterno) vanno stampate esclusivamente su cartoncino;
  • anche la scatola è in cartoncino, ma è opzionale (io l’ho comunque costruita e con pochissima colla viene uno spettacolo).

Una volta tagliato tutto con cura, basterà recuperare un qualsiasi segnalino-meeple prendere carta e penna e dare inizio al gioco!

p_20170105_104616
I componenti di Zombie in my pocket

Non è un caso che il gioco abbia questo nome: Zombie in my Pocket è effettivamente “un gioco veloce e solitario nel palmo della tua mano”. Ma non fatevi ingannare dal suo aspetto “piccino” – anche perchè “le dimensioni non contano” – perchè in questo gioco il mondo è in pericolo (come ci descrive l’autore):

I morti camminano sulla terra. sarai tu a doverti occupare di loro. Ma hai tempo fino a mezzanotte. Distruggi gli zombi, trova l’idolo malvagio e seppelliscilo nel cimitero. Fallo, o saremo tutti zombi!!!

Come evitare di finire nel mondo di “The Walking Dead”?

  • posizionate la tessera Ingresso (Interno) sul tavolo e collocate il vostro segnalino e mettete da parte la tessera Patio (Esterno);
  • mischiate le tessere Esterno e Interno in due mazzi separati e coperti;
  • mischiate le Carte Sviluppo e togliete le prime due carte, senza guardarle;
  • Sul foglio scrivete i vostri punti di Attacco (1) e Salute (6) iniziali ed annotate l’ora di inizio (9 PM)
P_20170105_105522.jpg
Situazione iniziale in Zombie in my pocket

Ad ogni turno, il giocatore deve seguire la Sequenza di gioco:

  1. Il giocatore decide la direzione da prendere e sposta il proprio segnalino in una stanza nuova oppure in una già visitata;
  2. Se visita una nuova stanza, il giocatore pesca una Tessera Interno e la posiziona in modo da far combaciare la porta della nuova tessera con quella di uscita dalla stanza già collocata;
  3. Una volta mosso, il giocatore pesca una Carta Sviluppo, guarda il testo che corrisponde all’orario attuale e ne esegue gli effetti (trovando Eventi, Oggetti o Zombi);
  4. Una volta eseguite le istruzioni, la carta Sviluppo è risolta e potrà iniziare un nuovo turno.
P_20170105_111557.jpg
Esempio di gioco: il giocatore si dirige verso Nord ed entra nel salotto; dopodichè pesca la prima carta Sviluppo e legge il testo sotto il 9:00 PM: “Avverti dei brividi lungo la schiena”, non accade nulla, perciò inizia un nuovo turno…

Esistono, inoltre, delle tessere Speciali:

  • Tempio del Male (Interno): in questa tessera va recuperato l’idolo maledetto. Per farlo il giocatore deve pescare e sopravvivere a ben due carte Sviluppo. Risolta la seconda carta, potete segnare sul foglio di possedere l’idolo (non occupa spazio);
  • Magazzino (Interno): in questa tessera va pescata e risolta una carta Sviluppo, dopodichè il giocatore può decidere di pescarne una seconda e di guadagnare l’oggetto riportato sopra;
  • Sala da Pranzo (Interno) e Patio (Esterno): la Sala da Pranzo è  l’unica tessera che permette di uscire dalla casa; non appena decidete di uscire seguendo la freccia, posizionate accanto ad essa la tessera Patio e risolvete una carta Sviluppo come al solito; il turno d’ora in poi procederà come per l’interno (scegliendo di volta in volta un passaggio tra le siepi invece che di una porta, non sarà possibile passare attraverso le siepi);
  • Cucina (Interno) e Giardino (Esterno): in queste due tessere è possibile recuperare un punto Salute, ma solo se non si è scappati dagli zombi;
  • Cimitero (Esterno): in questa tessera va sepolto l’idolo. Per farlo il giocatore deve pescare e sopravvivere a ben due carte Sviluppo. Risolta la seconda carta, avrete seppellito l’idolo maledetto e vinto il gioco!
p_20170105_104839
Alcune delle Tessere Speciali, comprese il Tempio del Male e il Cimitero

In base a cosa è presente sulla carta Sviluppo, il giocatore può subire degli eventi, trovare degli oggetti oppure incontrare degli zombi.

Eventi

Tramite questi Eventi, sarà possibile perdere o recuperare punti Salute(senza mai superare il massimale di 6). Se non specificato, non accadrà nulla.

Oggetti

Se il giocatore legge la scritta “ITEM”, vuol dire che ha trovato un oggetto. Se vuole, può pescare la prima carta Sviluppo e riceverà l’oggetto riportato in basso a destra della carta. Ogni oggetto può essere utile durante la partita (come il Machete che aumenta l’attacco oppure le Soda che fa recuperare punti Salute), ma è possibile tenere solo due oggetti (se ricevete un terzo oggetto, per averlo dovrete sbarazzarvi di uno degli altri due).

P_20170105_123004.jpg
Ore 11: Il giocatore ha pescato una carta Sviluppo ed ha incontrato la scritta “ITEM”. Il giocatore decide di prendere l’oggetto: perciò pesca la prossima carta Sviluppo e riceve una lattina di soda, che segnerà sul foglio.

Zombi (Combattimento)

Se su una carta Sviluppo (confrontando il vostro orario) trovate la scritta zombie, avrete incontrato dei famelici zombi! A questo punto, potete:

  1. Combatterli: per risolvere il combattimento, dovete sottrarre i vostri punti d’Attacco attuali – comprese armi, ma ne potete utilizzare una soltanto – al numero di zombi riportati sulla carta; la differenza saranno le Ferite ricevute e che andranno scalate ai propri Punti Salute (fino ad un massimo di 4 Punti Salute);
  2. Fuggire: potete evitare il combattimento fuggendo in una tessera già visitata; tuttavia perdete un punto Salute;
  3. in entrambi i casi (se non siete morti), potete Nascondervi: recuperate 3 punti salute ma scartate la prima carta Sviluppo (senza guardarla).
p_20170105_112203
Esempio di combattimento: alle 9 PM, il giocatore  incontra 4 zombi. Decide quindi di combatterli: 4 (numero zombi) – 1 (punti attacco) = 3 (ferite subite). I punti Salute del giocatore scendono da 6 a 3.

Se durante il gioco il mazzo delle carte Sviluppo dovesse terminare ( e dovete pescare una nuova carta), rimescolate insieme alle due carte scartate all’inizio; dopodiché scartate le prime due carte e segnate che è passata un’ora (quindi le 10). Tuttavia se in questo modo si arriva alla mezzanotte, il tempo sarà scaduto e avrete perso! Inoltre, potrete essere sconfitti dal gioco se perdete l’ultimo punto Salute (per colpa degli zombi o di un evento). Se invece siete re riusciti a seppellire l’idolo nel Cimitero (subendo quindi due carte Sviluppo) e a rimanere vivi, avrete sconfitto gli zombi (e la maledizione) e vinto il gioco!

p_20170105_112521
Il giocatore ha risolto la seconda carta Sviluppo nel Cimitero ed è sopravvissuto: l’idolo è sepolto e il gioco è vinto!

Che cosa ne penso io?

Penso che l’autore abbia fatto un buon lavoro: Zombie in my pochet è un buon solitario veloce da imparare e da giocare. Ricorda molto titoli simili come “Zombicide” e “Zombi!!!”, anche se molto semplificato, ma non per questo meno godibile.

p_20170105_113512
Ore 10: Siamo appena usciti dalla casa con l’idolo in mano… forse ce la possiamo fare…

Unica pecca di questo titolo è l’elemento fortuna: pescare il Giardino come ultima tessera o ricevere brutte carte Sviluppo possono incidere sulla vostra partita in modo negativo. Ma non dovete disperare, perché una partita può durare al massimo 10 minuti: se la partita sta andando storto, fate prima a resettare e cominciarne una nuova. Cioè non è come perdere una partita di tre ore alle “Case della Follia” per colpa di un “solo” Mito…

p_20170105_113001
Ore 11: Resta una sola carta Sviluppo e siete troppo lontani dal Cimitero: ormai è finita…

Zombie in my pocket è perfetto da mettere in borsa o in valigia: basta una piccola superficie piana e il gioco è pronto ad allietarvi nei momenti di noia. Ma se non avete neanche lo spazio per la scatolina, esiste una versione del gioco per cellulare (sia per IOS che Android). Se invece non amate i solitari, esiste anche una versione per più giocatori (ad opera dello stesso autore); ma preferisco di gran lunga la versione in solitario.

www.uplay.it_Zombie_in_my_Pocket--400x400.png

Bene, siamo giunti alla fine di questo articolo: spero che abbiate gradito una delle novità di quest’anno, che di certo non mancheranno… Non ci resta che salutarci e rivelarvi il motto di questa rubrica: perchè “con la carta e le forbici, il divertimento è assicurato!”

3 pensieri su “Carta & forbici 1: Zombie in my pocket

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...