Semper Filleris 27 : La Famiglia

LA FAMIGLIA
Autore Thomas Mazzantini e Samuele Sai
Prodotto da GateonGames
Tipologia carte
N° giocatori 2-4
Età 14 anni in su
Durata 45 min
Dipendenza lingua A A A (bassa)
Rigiocabilità A A A  (bassa)
Difficoltà A A A (bassa)

Vi ricordate di “Bandits on Mars”, lo scorso appuntamento di questa rubrica? Ve ne avevo parlato perché era uno dei due titoli in regalo con un acquisto in un noto sito di vendita di giochi da tavolo. È arrivato il momento di parlare anche dell’ altro: oggi tocca a “La Famiglia”, un gioco di Thomas Mazzantini e Samuele Sai, per 2-4 giocatori, sempre prodotto dalla GateonGames ed uscito l’anno scorso.

La Famiglia, il titolo di oggi

 

In “La Famiglia”, ogni giocatore farà parte di una delle famiglie mafiose che vivevano a New York negli Anni Quaranta e dovrà guadagnare il rispetto del Boss, dato che sta per andare in pensione ed ha bisogno di un nuovo successore. Per renderlo possibile, si dovranno acquisire nuovi membri  – tramite le carte – da aggiungere al proprio clan, per renderlo più forte e più  degno della fiducia del Boss, sotto forma di Punti Rispetto. Chi – alla fine dei tre round – avrà guadagnato più punti rispetto agli altri giocatori, diventerà il nuovo Boss newyorkese, nonché il vincitore del gioco.

Aprendo questa comoda scatola, troverete 55 carte (come in Bandits on Mars… coincidenze?) di varie tipologie, nonché una piccola plancia segnapunti e 8 cubetti colori (due per ciascun giocatore).

I componenti die “La Famiglia”

Per prima cosa, ogni giocatore sceglie un colore e prende i corrispettivi cubetti, che dovranno essere posizionati sulla plancia segnapunti sulle due caselle “0”, una per le decine e una per le unità. Inoltre, viene scelto il primo giocatore, che dovrà ricevere la carta ” Primo Giocatore”.

Tutte la carte, infine, vanno separate in base al retro:

  • Carte Famiglia: il mazzo principale, da cui si potranno ingaggiare i vari “ceffi” che faranno guadagnare al giocatore punti Rispetto;
  • Carta Retata: una carta speciale, che se rivelata porrà fine al round di gioco;
  • Carte Pizzino: sono 8 carte che, di round in round, decreteranno altri modi per guadagnare punti e si dividono in  “Prima della Retata” e “Dopo la Retata”; all’ inizio della partita si dividono nei rispettivi mazzi e se ne toglie una per tipo.

Setup di inizio partita

Come accennato prima, la partita si sviluppa su tre round, che hanno lo stesso setup:

  • Si prende la carta Retata ed altre cinque a caso ( coperte), si mescola questo mazzetto e lo si pone al di sotto delle altre carte Famiglia (anche queste devono essere mescolate);
  • Si pescano le prime tre carte e le si mette scoperte, a, centro del tavolo;
  • Partendo dal primo giocatore, ognuno deve pescare tre carte Famiglia ed aggiungerle alla propria mano;
  • Si rivela la prima carta dei mazzi “Prima della Retata” e “Dopo la Retata”.
Setup di ogni round

Durante il proprio turno – partendo dal Primo giocatore e poi procedendo in senso orario – ogni giocatore deve giocare una delle proprie carte “Famiglia” dalla propria mano in uno dei suoi ” Covi”: ogni giocatore, infatti, possiede due aree separate e personali – chiamate per l’appunto “Covi”  – in cui posizionerà le carte che giocherà durante la partita, sovrapposte ed in fila. È possibile posizionare una carta Famiglia in uno dei due Covi solo se il Covo in questione è vuoto (non ha carte) oppure se la carta precedente in un Covo ammette il colore della carta che si vuole giocare: in caso contrario, il giocatore sarà costretto a scartare una delle proprie carte.

Esempio: il giocatore gioca la carta “Sbirro Corrotto” blu nel Covo 2 (sull’altro “Sbirro corrotto” rosso).

Ogni carta Famiglia si differenzia dalle altre per colore (rosso, giallo o blu), per Punti Rispetto (il numero in alto a sinistra) e per il Livello d’Indagine (con uno o piu simboli distintivo, in alto a destra). I due riquadri colorati in fondo ad ogni carta indicano quali carte colorate possono esservi sovrapposte, quando entrano nei Covi.

Inoltre, esistono sei tipi di carte, con relativi effetti:

  • Picciotto: nessun effetto;
  • Sbirro Corrotto : si attiva solo durante la Retata (vedi dopo) e fa guadagnare due punti se viene scartato, mentre fa perdere un punto se rimane nel Covo dopo la Retata;
  • Specialista : una volta giocato, il giocatore sceglie un Covo avversario e gli fa scartare tutte le carte del suo stesso colore;
  • Consigliere : nessun effetto, ma fornisce tanti punti Rispetto ed ha un Livello  d’Indagine alto;
  • Avvocati : permettono di ridurre di uno il Livello d’indagine del Covo in cui si trovano, rendendolo anche negativo (sotto zero);
  • Killer : una volta giocato, il giocatore sceglie una carta presente in uno dei Covi avversari e la fa scartare.
Le sei tipologie di carte

Una volta giocata la carta, il giocatore deve prendere una delle tre carte disponibili al centro del tavolo e successivamente rimpiazzarlo con una nuova carta rivelata dal mazzo di pesca. A meno che non venga rivelata la carta Retata, il turno passa al giocatore successivo, in senso orario.

Il giocatore prende una delle tre carte al centro del tavolo e rivela subito una carta nuova dal mazzo: ha rivelato la carta “Retata”, quindi il round termina!

Se invece viene scoperta la carta Retata, il round in atto termina e si passa alla fase successiva, dove si potranno calcolare i punti Rispetto guadagnati durante il Round. Per prima cosa, si deve risolvere l’effetto della carta “Prima della Retata” che era in gioco: il giocatore ( o i giocatori, in caso di parità) che ha soddisfatto l’obiettivo della carta guadagna un certo numero di Punti Rispetto, che segnerà sulla plancia del punteggio, spostando i cubetti del proprio colore.

Esempio di “Prima della retata”: i giocatori contano quante carte rosse possiedono; quindi il giocatore rosso segna tre Punti Rispetto sulla plancia segnapunti.

Terminato ciò,  si attua la vera Retata: simultaneamente, ogni giocatore deve contare il Livello d’indagine totale di ciascuno dei propri Covi e scartare tutte le carte del Covo con il Livello d’Indagine più alto. Il Covo rimasto, invece, permette di far guadagnare al giocatore i punti Rispetto. Se prima della Retata, un giocatore ha solo un Covo, nella Retata sarà costretto a scartare, restando senza carte di fronte a se.

Esempio di Retata: il giocatore blu calcola il livello d’Indagine dei due Covi: il primo Covo ha valore 3 (4 meno 1 per la carta Avvocati), mentre il secondo ha valore 4; perciò il secondo Covo viene scartato, mentre il giocatore segna un totale di 11 punti Rispetto (9 più 2 per la carta Sbirro scartata).

 

Infine, quando tutti i giocatori hanno segnato i Punti Rispetto per la Retata, si deve risolvere l’effetto della carta “Dopo la Retata”: come in “Prima della Retata”, il giocatore ( o i giocatori, in caso di parità) che ha soddisfatto l’obiettivo della carta “Dopo la Retata” guadagna un certo numero di Punti Rispetto, da segnare sempre sulla plancia dei punti.

Esempio di “Dopo la Retata”: il giocatore blu riceve 4 Punti Rispetto perchè ha almeno un personaggio di ciascun colore (raggiungendo i 15 Punti Rispetto).

Finita questa ultima fase, si inizia un nuovo round: si crea un nuovo setup e il giocatore con meno Punti Rispetto riceve la carta Primo Giocatore. Al termine di tre Round giocati, il giocatore con più punti Rispetto, in caso di parità vince chi ha il Covo con più punti Rispetto.

Terminati i tre round, si vede il giocatore con più Punti Rispetto: in questo caso, il giocatore giallo è il vincitore!

Che cosa ne penso io?

Sono riuscito a provare La Famiglia sia in due che in quattro giocatori e l’ho trovato piacevole: il gioco di per sé è semplice e con solo un foglio di regolamento si legge al volo e si è subito pronti per diventare il nuovo Boss di New York.

Chi sarà il nuovo Boss?

Anche se sulla scatola la durata si aggira sui 45 minuti, tutte le partite fatte sono durate poco più di mezz’ora, quindi rispettando la durata della maggior parte dei filler in commercio.

Riguardo l’età, l’etichetta 14+ è stata assegnata più per la tematica e l’ambientazione che per le meccaniche, anche se a me pare comunque eccessivo, visto che l’argomento Mafia viene appena scalfito, anche se tra le carte ci sono personaggi di “dubbia moralità”…

Dei tipi non troppo “raccomandabili”…

La Famiglia si presta a due modalità di “giocata”: può essere affrontato in modo leggero, godendosi magari qualche rimonta e ridendo di stragi compiute dallo Specialista; oppure ci si può mettere più impegno e ragionare a fondo su quale carta giocare e in quale covo collocarla.

Dove giochereste il Consigliere? Nel primo o nel secondo Covo?

La modalità di fine round – ovvero la carta Retata tra le ultime sei carte del mazzo – aggiunge anche un po’ di suspense e tensione al gioco: quando il mazzo sta per terminare, dovrete tener conto che il round potrebbe terminare in qualsiasi momento e non potreste fare a tempo a giocare carte utili…

20170911_183220
Avrete la polizia alle calcagna…

Il titolo si adatta a qualsiasi situazione: ad esempio è perfetto per  una serata con pochi amici, che hanno bisogno di “riscaldamento” prima di tirare fuori qualche titolo più imponente; oppure può essere presentato ad un gruppo di neofiti come introduttivo ( a patto che ragionino su ogni carta da giocare) ed infine come titolo da tirare fuori in associazione, mentre si aspetta l’arrivo di altri giocatori.

Il regolamento de “La Famiglia”, che riprende la grafica di un quotidiano…

Miei cari “picciotti”, La Famiglia ora ha bisogno di voi: quindi non vi resta che tenere pronte le pistole e addentrarvi in questo simpatico gioco. Noi, invece, ci rivediamo tra due settimane, augurandovi sempre “Buona giornata, buon gioco e Semper Filleris!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...