Semper Filleris 46: Skip-Bo

SKIP-BO
Autore Merie Robbins
Prodotto da Mattel games
Tipologia carte
N° giocatori 2-6
Età 7+
Durata 20-40 min
Dipendenza lingua A A A (bassa)
Rigiocabilità A A (bassa)
Difficoltà A A A (bassa)

Salve a tutti e bentornati su Giochetti e Sfizietti! Oggi tocca a Semper Filleris, la rubrica che si occupa esclusivamente di filler e giochi veloci! Il titolo di oggi si tratta di un gioco di carte non molto conosciuto, tra l’altro nato dalla mente degli stessi autori del celeberrimo Uno: signore e signori, ecco a voi “Skip-bo”, gioco per 2-6 giocatori, edito dalla Mattel games.

20190121_170002
Skip-bo, il gioco di oggi

Questa scatola lunga e un po’ “inusuale” contiene il regolamento e le carte che servono per il gioco: in tutto sono 162, di cui 144 sono carte Numero dall’1 al 12 (con vari sfondi colorati, ininfluenti per la partita) e 18 carte “Skip-bo”, che hanno la funzione di jolly e che possono sostituire una qualsiasi carta Numero.

20190121_170155
Carte e regolamento contenuti nella scatola

Per una partita, basta seguire questo setup:

  1. Mescolare tutte le carte disponibili e formare un mazzetto di 30 carte (per partite con 2-4 giocatori) o di 20 carte (per partite con 5-6 giocatori) da dare a ciascun giocatore: questo sarà il Mazzo Obiettivo ed ogni giocatore deve terminarlo prima degli altri per poter vincere;
  2. Una volta consegnato a tutti, ogni giocatore rivela la prima carta del proprio Mazzo Obiettivo e la mantiene scoperta;
  3. Le carte restanti vanno collocate al centro del tavolo: sarà il Mazzo di Pesca;
  4. Il giocatore più giovane inizia per prima e SOLO lui pesca cinque carte dal Mazzo di Pesca.
20190121_170703
Setup per una partita di quattro giocatori.

Prima di illustrare il regolamento, è bene avere in chiaro l’Area di gioco, così composta:

  • Pile di Costruzione: al centro del tavolo, a disposizione di tutti i giocatori, sono presenti quattro spazi vuoti, su cui è possibile creare una Pila di Costruzione, che servirà per disfarsi delle carte in mano e del proprio Mazzo Obiettivo. Per iniziare una Pila di Costruzione, un qualsiasi giocatore – durante il proprio turno – deve giocare la carta Numero “1” o uno “Skip-bo” su uno spazio vuoto (quindi non potrà farlo se sono presenti già quattro Pile di Costruzione);
  • Pile degli Scarti: ogni giocatore, inoltre, possiede quattro spazi dove può collocare le carte che scarterà durante la terza fase del proprio turno; ogni spazio prende il nome di Pila degli Scarti.
20190121_170923
L’area di gioco: accanto al mazzo di Pesca e quello Obiettivo, ci sono tre pile di Costruzione (una è ancora libera), mentre il giocatore ha due pile di Scarti (e due pile vuote ancora da sfruttare).

Durante il proprio turno, ogni giocatore deve svolgere queste tre fasi: Fase di Pesca (dove si pescano le carte), Fase di Gioco (dove si giocano le carte) e Fase di Scarto (dove si scarta una carta dalla mano su una qualsiasi propria Pila di Scarti).

Fase di Pesca

All’inizio del turno, il giocatore deve pescare tante carte dal Mazzo di Pesca finché non ne ha in mano cinque. Nel caso del primo turno di gioco, il giocatore dovrà pescare comunque cinque carte, dato che inizia senza avere carte in mano.

20190121_171025
In questo caso, il giocatore è rimasto con due carte: quindi, all’inizio del suo turno, deve pescare tre carte.

Fase di Gioco

Il giocatore può giocare quante carte vuole dalla propria mano su una delle Pile di Costruzione già iniziate, rispettando l’ordine crescente: ad esempio, se è presente la carta “5” in cima ad una Pila di Costruzione, il giocatore può giocarvi sopra solo la carta “6” (o una carta “Skip-bo” che la sostituisce); successivamente potrà giocarvi il “7”, l’”8” e così via. Inoltre, il giocatore può utilizzare le carte in cima ad ogni propria Pila degli Scarti come se le avesse in mano.

6
Il giocatore gioca la carta Numero “3” sulla pila di Costruzione con la carta “2” e successivamente gioca lo “Skip-bo” (come 4) e il “5”.

Quando una delle Pile di Costruzione viene giocata la carta “12”, ciò vuol dire che la Pila è completa: il giocatore rimuove tali carte e li mette da parte – andranno rimescolate quando il mazzo di Pesca termina – liberando un spazio per una nuova Pila di Costruzione.

7
Una pila di Costruzione è stata appena completata!

Perciò, il giocatore può giocare le carte dalla propria mano sulle Pile di Costruzione in quel momento attive

Se il giocatore – durante il suo turno – termina le carte dalla mano, egli deve pescare immediatamente cinque nuove carte, che possono essere giocate immediatamente nello stesso turno. Se termina queste nuove carte, potrà continuare a pescare e giocare finché ne avrà la possibilità.

8
Il giocatore gioca tutte e cinque le carte insieme (usa le due “Skip-bo” come “1” e “2”), così può pescare altre cinque carte.

La carta in cima al proprio Mazzo Obiettivo (quella scoperta) può essere giocata come se fosse in mano o nella Pila degli Scarti; se lo fa, il giocatore deve rivelare e lasciare scoperta la successiva carta contenuta nel Mazzo Obiettivo, che potrà essere collocata a sua volta, se possibile.

9
La carta “6” del Mazzo Obiettivo verrà giocata su uno dei due “5”, poi la successiva carta andrà rivelata.

Fase di Scarto

Quando il giocatore non può o non vuole giocare più carte, allora deve collocare una carta dalla sua mano su una qualsiasi Pila di Scarto in proprio possesso; dopodiché passa il turno al giocatore alla sua sinistra. A differenza delle Pile di Costruzione, le carte collocate nelle Pile di Scarto non devono rispettare l’ordine crescente.

Se la carta scartata è l’ultima carta della mano, questa non viene considerata come giocata ed il giocatore non pesca immediatamente altre cinque carte (e non gioca subito un altro turno).

10
Il giocatore ha scartato il “4” su una sua Pila degli scarti già presente.

Non appena un giocatore termina il suo Mazzo Obiettivo, piazzando l’ultima carta in una delle Pile di Costruzione – non importa se ha ancora carte in mano – tale giocatore viene dichiarato vincitore!

20190121_200827
Giocando la sua ultima carta presente nel Mazzo Obiettivo, il giocatore vince la partita!

Che cosa ne penso io?

Skip-bo è un solitario di carte per più giocatori: essenziale nel regolamento e semplice da giocare, è un titolo che non richiede troppo impegno e ragionamento. Come per molti giochi di carte, in Skip-bo la fortuna incide molto, grazie alla pesca di carte e alla composizione del Mazzo Obiettivo; difficilmente si può parlare di strategia o tattiche da utilizzare, ma al massimo di “accorgimenti” per evitare di bloccarsi, come dare precedenza alle carte nel Mazzo Obiettivo, oppure scartare le carte nelle proprie Pile in ordine “decrescente”, in modo che si possano giocare più carte consecutivamente nei turni successivi.

12
Oppure, c’è chi che crea Pile di Scarti composte dallo stesso numero…

Se volete passare una bella serata in compagnia, se state cercando un titolo leggero e vi siete stancati di proporre il solito Uno!, questo titolo è perfetto per voi: Skip-bo accontenta tutti, sia il giocatore esperto che quello occasionale a cui non interessa il mondo dei giochi da tavolo. Tra l’altro, è sufficientemente comodo da portare con se, magari in una borsa un po’ capiente.

14
Una partita a Skip-bo!

Bene, siamo giunti alla fine di questo articolo: questo 2019 è iniziato alla grande e ciò non sarebbe possibile senza il vostro supporto. Perciò vi ringrazio e mi auguro che continuate a supportarci! Noi ci vediamo la prossima settimana con un nuovo articolo, ma non prima di avervi detto “Buona giornata, buon gioco e Semper Filleris!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...