Chiacchiere con l’autore 9: Four Against Darkness (di Andrea Sfiligoi)

Cari lettori e lettrici, bentornati su Giochetti e Sfizietti. Dopo tanto tempo, ecco che ritorna “Chiacchiere con l’autore”, la rubrica in cui apro le porte di casa mia ad ospiti legati al mondo dei giochi da tavolo e ci facciamo qualche chiacchiera e mangiamo schifezze (almeno io!).

Qualche tempo fa, ho scoperto un gioco davvero interessante, che vi permette di giocare un’avventura fantasy in stile Eumate: ho atteso con l’ansia l’arrivo di questo titolo e – quando l’ho avuto tra le mani – c’ho provato diverse volte, rimanendo sempre soddisfatto delle partite fatte. Tuttavia durante le prime partite avevo vari dubbi, perciò sono entrato nel gruppo dei fan italiani di questo gioco: i suoi membri sono sempre stati gentili e mi hanno aiutato a  comprendere meglio il regolamento.

In quello stesso gruppo, anche l’autore di questo gioco è un membro molto attivo; grazie alle sue spiegazioni e consigli, permette ai novizi di avvicinarsi alla sua “creatura”, aiutando anche me in varie “difficili” occasioni. Quindi, ho avuto l’idea di invitarlo qui a conoscerci meglio: signore e signori, vi presento Andrea Sfiligoi, l’autore di Four Agains Darkness.

a: Benvenuto, mio caro omonimo… Come stai? Intanto che ti accomodi, cosa ti posso offrire:

A: Una tisana, che tè e caffé non li posso bere perché soffro di bruciori di stomaco 🙂

a: Ecco a te, per me è un piacere averti qui di persona: ti conosco come utente attivo in un noto gruppo Facebook sui giochi da tavolo, ma so poco di te… Puoi dirci chi è Andrea Sfiligoi?

A: 51 anni, italiano ma vivo in Ucraina per ragioni di cuore (e di costo della vita), creo giochi per diletto da quando a 12 anni scoprii questo mondo con Zargo’s Lords e la scatola rossa di Dungeons & Dragons; ho lavorato per riviste amatoriali di settore in UK e professionali in USA (Roleplayer, Pyramid Magazine) e Italia (Kaos tra tutte, dove ero un collaboratore frequente sia come illustratore che come articolista). Nel 2007 dopo oltre dieci anni nel settore dell’animazione ho iniziato a scrivere e pubblicare i miei giochi, iniziando col gioco di miniature Song of Blades and Heroes che fu da subito molto popolare e che oggi ancora vende bene.

72357331_2460217614301368_1156737484265095168_n
Andrea Sfiligoi, l’invitato di oggi alla nostra chiacchierata

a: Andrea Chiarvesio – stimato autore di giochi da tavolo – Andrea Angiolino – figura importantissima nel panorama del gioco in Italia – e adesso anche tu: a quanto pare, il nome “Andrea” è comune in questo nostro “mondo”. Mi devo preoccupare?

A: Figurati, conosco Angiolino da tanti anni e ci siamo perfino ritrovati a insegnare insieme in un corso di game design… diciamo che è un mondo piccolo e il nostro nome per quelli della mia generazione è molto comune.

a: Scherzi a parte, cosa ti ha portato ad intraprendere questa carriera da inventore dei giochi? Perché io so che non sei solo l’autore del titolo al centro della nostra discussione…

A: Faccio il game designer a tempo pieno da quasi 12 anni. La decisione di farlo come lavoro nasce dalla necessità di …mangiare. Nel 2007 , quando ho iniziato, l’azienda per cui lavoravo era prossima al fallimento e avevo zero soldi in banca… Ho messo su un piatto tutte le cose che sapevo fare – un modesto talento per il disegno, ore passate a giocare a giochi di tutti i tipi, e una buona conoscenza dell’inglese scritto… mi sono messo a produrre semplicemente i giochi ai quali avrei voluto giocare, senza dover aspettare che qualche casa editrice li pubblicasse. Ho fatto tutto da solo, in maniera un po’ incosciente e imparando sul campo dai miei errori.

a: E veniamo ora all’argomento della nostra discussione, ovvero Four Against Darkess (o 4AD), un dungeon crawler roll&write che permette di vivere – in solitaria o in compagnia – un’avventura fantasy, esplorando cunicoli e misteriosi pericoli. Un gioco che adoro e che continuo a giocare senza sosta (anche se possiedo solo il manuale base). Io ne parlerei per delle ore, ma a te l’onore di spiegare in cosa consiste, soprattutto a chi non lo conosce.

A: Beh le cose essenziali le hai dette già. 4AD nasce dalla mia esigenza di giocare qualcosa di simile a un gioco di ruolo (senza dover dipendere dalla presenza di altri giocatori, cosa ahimè sempre più difficile) e un libro-game (senza però passare ore a leggere, ma sottolineando la parte “gioco”). Il gioco doveva essere semplice dal punto di vista matematico (perché non amo fare troppi conti o tenere in testa troppi dettagli allo stesso tempo) e altamente randomico (in modo da presentare situazioni diverse ogni volta che fosse giocato) e giocabile senza l’ausilio di plance, carte o altri ammennicoli (che avrebbero reso la produzione troppo costosa per le mie tasche – essenzialmente tutti i miei giochi sono venduti nel formato libro o ebook in pdf). Il tutto andava condito con una buona spruzzata di nostalgia, perché sono conscio che il giocatore medio di oggi è un uomo di mezz’età che ricorda con piacere i suoi anni giovanili… I supplementi cambiano molto il gioco, espandendo il tema dei dungeon generati a caso e aggiungendo altri temi, nuove classi e incantesimi, altri ambienti e altre missioni da compiere. Inevitabilmente, questi materiali aggiuntivi aumentano la complessità del gioco base, ma l’essere pubblicati come moduli separati rende l’apprendimento appunto “modulare” e facoltativo. Devo dire con piacere che la maggior parte dei giocatori compra buona parte dei supplementi. Attorno a 4AD si sono create due comunità splendide, una in lingua inglese e una in italiano, che postano continuamente nuove idee e materiali fan-made che tengono il gioco vivo tra un’uscita e l’altra.

72100761_2314092225387085_8422781023254740992_n
Four Against Darkness, il gioco creato da Andrea Sfiligoi

a: Come è nata questa tua idea di realizzare un gioco simile, utilizzando un sistema che si “autogestisce” grazie ai dadi? E perché lo hai pensato in questo “formato cartaceo”, piuttosto che come gioco da tavolo, gioco di ruolo o un wargame?

A: In realtà nelle appendici di Advanced Dungeons and Dragons seconda edizione c’era già un sistema simile, io l’ho solo adattato ai gusti di oggi e semplificato. Il formato libro è l’unica cosa che so fare 🙂

a: Quale è stata la tua fonte di ispirazione per Four Against Darkness? Io ho percepito vari riferimenti al mondo dei giochi di ruolo fantasy, in particolare alla prima edizione di Dungeons & Dragons (ad esempio, la presenza del Nano e dell’Elfo come classi, anziché come razze). Sbaglio?

A: Certamente D&D prima edizione, ma anche Tunnels & Trolls e il libri-game della serie Fighting Fantasy sono state le fonti di ispirazione maggiore. Come hai intuito, le “classi razziali” sono un omaggio ai bei vecchi tempi.

a: Four Against Darkness non è un titolo “appena uscito”, ma è già sulla piazza da qualche anno in lingua inglese ed è stato tradotto in Italia solo da quest’anno. Attualmente, quanti manuali di Four Against Darkness hai realizzato? E quanti ne sono stati tradotti in italiano?

A: La cosa è un po’ complessa perché ne escono uno o due al mese e ho perso il conto. Comunque al momento in cui scrivo queste risposte alle tue domande ci sono 21 volumetti, di cui alcuni sono spin-off e non proprio collegati alla linea principale di 4AD ma giocabili con le stesse regole. Le uscite italiane sono diverse, perché l’editore fa un prodotto più corposo e riveduto e corretto rispetto all’edizione inglese, quindi in italiano alcuni titoli vengono accorpati per offrire più materiali ai giocatori (per esempio, l’edizione italiana di 4AD include Fiendish Foes, ribattezzato Nemici Diabolici, che in inglese venne invece pubblicata come un volumetto di sole 8 pagine).

Sperando di fare cosa gradita ai lettori, ti presento qui l’elenco delle uscite in inglese:

  1. Four Against Darkness (volume base)
  2. Fiendish Foes (mostri per il livelli 3 e 4, contenuto nel volume base dell’edizione italiana)
  3. Caves of the Kobold Slave-Masters (avventura, pubblicata in italia come Caverne degli Schiavisti Coboldi)
  4. Dark Waters (avventura che presenta una nuova classe, lo spadaccino, pubblicata in Italia nel volume Acque Oscure e Altre Avventure)
  5. The Three Rings (avventura, pubblicata in Italia nel volume Acque Oscure e Altre Avventure)
  6. Man-Eater! (avventura cooperativa per 1-4 giocatori)
  7. The Knight of Destiny (versione arturiana)
  8. Four Against the Abyss (espansione per il livelli 5-9, esce a Lucca Games 2019 in italiano col titolo Contro l’Abisso)
  9. Four Against the Netherworld (in italiano si chiamerà Contro l’Aldilà)
  10. Treasure Hunters of Charlemagne (versione paladini di Carlomagno)
  11. Buried Secrets (avventura in solitario per un chierico)
  12. Courtship of the Flower Demons (Campagna)
  13. The Crucible of Classic Critters (regole per avventure nelle foreste)
  14. Concise Collections of Classes (libro di nuovi classi)
  15. Four Against the Titans (versione mitologia greca)
  16. Wayfarers and Adventurers (libro di nuove classi)
  17. Lairs, Dens and Burrows (antologia di brevi avventure “filler” da giocare tra un dungeon e l’altro, primo volume di una serie))
  18. Caverns of Chaos (espansione sui dungeon del caos)
  19. Heart of the Lizard (novella di Davide Mana con una mia appendice di regole, primo libro di una serie)
  20. Breachers of the Bone Belfry (avventura su 4 personaggi che ritornano dalla morte, da giocare quando subisci un total party kill)
  21. Digressions of the Devouring Dead (espansione sui dungeon dei morti viventi)

Tutti i volumi sono disponibili come spillati o brossurati (e i più lunghi anche come volumi cartonati) sul nostro store www.lulu.com/songofblades

Invece ecco l’elenco dei prodotti italiani usciti finora. Traduzione e impaginazione sono curate da SKSgiochi.it , con edizione e distribuzione a cura di di MS Edizioni e mia supervisione generale per quanto riguarda i contenuti:

  1. Four Against Darkness Edizione Italiana (include Four Against Darkness e Fiendish Foes, più materiali aggiuntivi fatti ad hoc per il mercato italiano)
  2. Caverne degli Schiavisti Coboldi (avventura)
  3. Dromagast (poster avventura uscito a Play 2019, esaurito)
  4. Acque Oscure e altre Avventure (include Dark Waters e The Three Rings)
  5. Contro l’Abisso (edizione italiana di Four Against the Abyss, in uscita a Lucca 2019)
  6. Dadi ufficiali (contengono una tabella aggiuntiva, Lucca 2019)
  7. Bloc notes ufficiali (griglia per mappe, griglia per mappe isometriche, schede dei personaggi, schede dei mostri, tutti i notes sono formato a4 e contengono tabelle aggiuntive, Lucca 2019)
  8. T-Shirt Dungeon (maglietta con un dungeon giocabile, la Tana della Tetraidra, scritto ad hoc)
  9. La Maledizione di Tumbarr (avventura per la rivista IoGioco, n° 10)

Ovviamente non posso fare anticipazioni sulle uscite future in Italia, perché ciò è competenza dell’editore, ma l’intenzione è di tradurre e migliorare tutti i materiali.

73163060_475776369701758_7972968329545515008_n
Una delle espansioni di 4AD

a: Tra i titoli targati “4AD”, qual è il tuo preferito e qual è quello che non deve mai mancare nella collezione di un giocatore esperto di “4AD”?

A: Non è possibile esprimere preferenze perché cerco di fare in modo che TUTTI i titoli siano indispensabili, o comunque aggiungano materiale nuovo. Anche le avventure, che in teoria dovrebbero essere prodotti “usa e getta”, in realtà contengono sempre nuovi materiali come oggetti magici, nuove classi e nuovi incantesimi che puoi “portarti dietro” nelle avventure successive. Detto questo, i titoli “core” sono Four Against Darkness e Four Against Darkness: Contro l’Abisso, senza di questi non si gioca proprio, o non si avanza oltre il 4 livello.

a: In 4AD, il giocatore sceglie un party di quattro membri (come il Furfante, il Mago o il Mezzuomo), ognuno con i propri punti di forza e di debolezza. Qual è il party che consigli ai giocatori che stanno per iniziare le loro prime partite? E qual è, invece, il party che “tu” scegli da mandare all’avventura?

A: Per iniziare, Chierico, Guerriero, Mago e Furfante offrono l’esperienza più classica e il miglior “tutorial”, direi, con un mix di tutte le abilità. Puoi usare nano o elfo o barbaro al posto del guerriero, o spadaccino (da Acque Oscure e altre avventure) o Mezzuomo al posto del furfante.

Detto questo, io gioco in modo estremo per testare le regole, usando spesso le nuove classi che stiamo aggiungendo, oppure creo per divertimento gruppi insoliti come 4 Mezzuomini oppure tre maghi e un guerriero.

a: Altra piccola curiosità: immagino tu abbia fatto – da solo o in compagnia – innumerevoli partite a 4AD… Ti è mai capitata una partita “particolare”, oppure una “irrimediabilmente sfortunata”? Ad esempio, il mio “vecchio” party – dopo due ore all’interno di un dungeon fatto solo di corridoi – è stato spazzato via da un Signore del Caos che ci ha lanciato la sua magia più potente (esatto, ho fatto 6): morti il Mago ed il Chierico, il Nano ed il Barbaro hanno ben deciso di abbandonare l’avventura e di mettersi dalla parte dello Stregone!

A: Beh, capita. È un gioco ad alea alta, ma se così non fosse sarebbe prevedibile e ripetitivo. Devo dire che raramente ho avuto un total party kill, perché di solito quando le cose si mettono male scappo, e le regole te lo consentono nella maggior parte dei casi. A volte ovviamente i mostri erranti la penseranno diversamente e non te lo lasceranno fare 🙂

20191014_180335.jpg
La mia avventura in cui Barbaro e Nano sono diventa

a: Sarai presente al Lucca Comics and Games di quest’anno? Se si, porterai qualche novità riguardo 4AD? Perché io so di una certa “maglietta”…

:Io sono presente come tutti gli anni nella Miniature Island. Quest’anno avrò uno scenario col mio gioco di miniature in solitario/cooperativo Sellswords and Spellslingers. Domenica invece giocherò e farò giocare a Four Against Darkness nella sezione Gioca con l’Autore, faremo un megadungeon su un grande foglio bristol usando anche qui un po’ di miniature per facilitare la visualizzazione dell’avventura. Invito i giocatori a venire, giocare un paio di stanze e poi magari a lasciare il posto ad altri giocatori, in modo che a fine giornata il massimo numero di persone possa provare il gioco. Useremo un party avanzato creato con le regole di Contro l’Abisso.

a: Prima di concludere ti faccio una domanda “classica” di “Chiacchiere con l’autore”: progetti futuri? Hai in mente nuove pubblicazioni per Four Against Darkness?”

A: Un po’ te ne ho parlato prima facendo la lista di uscite in inglese per il 2020. Va aggiunto che il mio collaboratore Massimo Moscarelli sta lavorando a una versione “gladiatoriale” (è un grande appassionato di storia dei gladiatori) in cui il giocatore interpreta un lanista che gestisce una squadra di quattro gladiatori nel circuito dei vari anfiteatri, in giro per l’Italia del tempo. Si dovrebbe chiamare Quattro Gladi per la Gloria e sarà in playtest a Lucca nella sezione Gioca con l’Autore.

Tra le altre cose, sto lavorando a una versione horror vittoriano ma che è ancora allo stato embrionale, e il cui titolo di lavorazione è Diario di Un Cacciatore di Mostri. Ma intanto vediamo se venderà bene la prima versione fantascientifica, Four Against Mars, che uscirà per Ganesha Games verso Natale.

72957025_531901360954514_5605550375663828992_n
Il nostro Andrea che “mastera” una sessione in 4AD

a: Mio caro Andrea, voglio intanto ringraziarti per due motivi ben precisi: il primo è che – grazie al tuo gioco – sto apprezzando ancora di più il vasto mondo dei giochi di ruolo; anche se ogni tanto mi fa perdere la pazienza, specie quando il mio Barbaro continua a fare “Fallimento critico” per cinque round di fila! Il secondo motivo è per avermi concesso un po’ del tuo “prezioso” tempo: spero che anche tu ti sia trovato bene qui, a mangiucchiare e a chiacchierare con me…

A: è stato un piacere!

a: Fantastico, vuoi fare un saluto a tutti i nostri lettori?

A: Un saluto a tutti, un arrivederci a Lucca Comics and Games 2019 augurando a tutti tante “esplosioni” sui dadi! Vi lascio i miei contatti:

email: andreasfiligoi@gmail.com

sito: www.ganeshagames.net

Sito cartacei inglese: www.lulu.com/songofblades

Sito ebook

inglese: www.gumroad.com/ganeshagames

sito editore italiano: www.msedizioni.it

Sito e store del curatore italiano: www.sksgiochi.it

 

Per prima cosa, voglio ringraziare Andrea per averci permesso questa piccola “chiacchierata” e ringrazio anche voi per tutto il supporto che date a Giochetti e Sfizietti, alla sua pagina Facebook ed al suo profilo Instragram. Noi ci vediamo la prossima settimana con un nuovo articolo di “Giochi a Tavola”, la rubrica in collaborazione con Houseofgames.it. Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...