Semper Filleris 57: Incan Gold

Incan Gold
Autore Bruno Faidutti, Alan R. Moon
Prodotto da Eagle-Gryphon Games
Tipologia carte, press your luck, scommessa
N° giocatori 3-8
Età 8+
Durata  30 min
Dipendenza lingua A A A (bassa)
Rigiocabilità A A (media)
Difficoltà A A A (bassa)

Salve a tutti, cari lettori e care lettrici, e bentornati su Giochetti e Sfizietti! Oggi tocca alla storica “Semper Filleris”, la mia personale rubrica in cui vengono trattati esclusivamente filler, titoli che – come dimostrato da questa stessa rubrica – spesso sono tanto belli ed accattivanti quanto i classici german e american, ma spesso sottovalutati per la loro durata “contenuta”…

Lo stato di quarantena continua – vi ricordo che nella Fase 2 bisogna essere ancora più scrupolosi e attenti nell’uscire di casa – ed in questi mesi con la mia associazione ludica abbiamo organizzato delle serate ludiche – esclusivamente online – sfruttando sia Discord, che il noto sito di giochi online “Boardgames Arena”. E se comunque soffriamo molto per la impossibilità di vederci tutti insieme dal vivo, d’altro canto questa situazione ci ha permesso di conoscere nuovi titoli, che sono diventati appuntamenti fissi delle nostre serate.

Tra questi, sta riscuotendo enorme successo un gioco poco conosciuto – ma opera di un grande autore di giochi – tanto che abbiamo deciso di acquistare anche la copia fisica. Non voglio farvi attendere oltre, quindi ve lo presento: signore e signori, ecco a voi Incan Gold, titolo della coppia Faidutti/Moon per 3-8 giocatori, edito dalla casa editrice inglese Eagle-Gryphon Games.

Nota: avevo intenzione di scrivere questa recensione quando sarebbe arrivato il gioco; ma dato che ancora non è arrivato, sono costretto a parlarvene senza la copia fisica, utilizzando la sua versione digitale su BGA. Ringrazio i ragazzi dell’Associazione “In Cerca di Avventura”di Cisterna di Latina, che si sono prestati a giocare una partita con me.

516wqkR20AL._AC_
Incan Gold, il titolo di cui parleremo oggi

Incan Gold contiene diversi componenti, ma principalmente è un gioco di carte: infatti ci sono 5 carte Tempio (serviranno per ricostruire la plancia di gioco), 8 carte Torcia, 8 carte Accampamento e 8 carte Tenda (serviranno ai giocatori), 30 carte Missione (15 carte Tesoro e 15 carte Pericolo, 3 per ognuno dei 5 tipi di pericolo), 5 carte Artefatto e 110 gemme che valgono come Tesori e con valori diversi (60 turchesi di valore 1, 30 ossidiane nere di valore 5 e 20 color oro di valore 10).

game_display1
Ecco cosa trovare dentro Incan Gold

Prima di iniziare, come sempre, bisogna fare il setup:

  • Ogni giocatore riceve una carta Torcia, una carta Accampamento e una carta Tenda; quest’ultima andrà piegata a metà – non vi scandalizzate, è fatto apposta – e collocata di fronte al giocatore;
  • Si prendono le 5 carte Tempio e si ricostruisce il Tempo al centro del tavolo;
  • Si prendono le carte Missione e si mescolano tra loro;
  • Le 5 Artefatto vengono mescolate e piazzate coperte sotto ogni carta Tempio;
  • Si prepara la riserva delle gemme/Tesoro;
  • Si sceglie il giocatore iniziale, ovvero la persona che ultimamente ha tenuto in mano un vero pezzo d’oro.
news_incangold
Eccome vanno disposte le cinque carte Tempio.

Incan Gold è una rivisitazione di “Diamant” , un vecchio gioco degli stessi autori: in questo caso, però, i giocatori dovranno esplorare questo Tempio Inca, dove pare ci siano numerosi tesori e preziosi artefatti, ma anche grandi pericoli che possono ostacolare anche il più coraggioso degli avventurieri. Perciò, i giocatori dovranno sia cauti, che impavidi, poiché solo colui che avrà accumulato maggiori ricchezze potrà essere proclamato come migliore esploratore!

Prima di iniziare la partita – e prima di ogni nuovo round – il giocatore iniziale deve girare la carta Tempio del round in corso (all’inizio, quindi, gira la carta 1); quindi deve mostrare a tutti giocatori la carta Artefatto che era sotto la carta Tempio ed aggiungerla al Mazzo Missione, che andrà poi mescolato e collocato vicino a se.

Un round si divide – a sua volta – in vari turni, in cui  tutti i giocatori – in contemporanea – possono decidere tra due possibili azioni:

  • Avanzare nel Tempio: il giocatore prende la propria carta Torcia e la pone coperta di fronte a se; questa gli permetterà di avanzare nel Tempio e di accumulare più tesori, con il rischio di incontrare però vari pericoli;
  • Ritirarsi all’accampamento: il giocatore prende la propria carta Accampamento e la pone coperta di fronte a se: con questa, dichiara di voler tornare al proprio accampamento e conservare i tesori accumulati finora.

Quando tutti i giocatori avranno scelto l’azione (e quindi la carta), il giocatore iniziale dirà “Via!” e tutti i giocatori dovranno rivelare la carta scelta.

1 scelta e azione o ritirata
In questo caso, il giocatore Khalmar ha deciso di continuare ad esplorare il Tempio.

Una volta che tutti avranno rivelato la propria carta, ci formeranno due gruppi: coloro che avranno deciso di continuare il viaggio e coloro che invece avranno deciso di ritornare all’accampamento.

Per prima cosa, tutti i giocatori che hanno giocato la carta Torcia, svolgeranno un turno a loro dedicato. Il giocatore iniziale, quindi, pesca la prima carta dal mazzo Missione e la rivela al centro del tavolo, in modo che tutti possano vederla. In base alla tipologia della carta rivelata, possono accadere diverse situazioni:

  • Se viene rivelata una carta Tesoro: rappresentano i tesori – hanno un valore da 1 a 17 – trovati durante il viaggio; quando viene rivelata si prendono dalla riserva un numero di gemme/tesoro pari al valore riportato sulla carta, dopodiché queste gemme vanno distribuite equamente tra tutti i giocatori che sono in viaggio, arrotondando per difetto: ad esempio se ci sono 3 giocatori e appare un carta tesoro di valore 14, ogni giocatore riceve 3 gemme a testa (con 2 gemme di resto). Eventuali resti di gemme/tesoro vanno lasciati sopra la carta Tesoro rivelata.
  • Se viene rivelata una carta Artefatto: sono i rarissimi artefatti Inca (bordo oro, simbolo omino giallo) che si trovano all’interno del Tempio, quando viene rivelata una carta Artefatto, va collocata insieme alle altre carte scoperte; non ha effetti aggiuntivi e non si può guadagnare/spartire allo stesso modo delle carte Tesoro;
  • Se viene rivelata una carta Pericolo: come per le carte Artefatto, le carte Pericolo (bordo rosso, simbolo Teschio) vanno collocate insieme alle altre carte rivelate e non hanno effetto (a meno che non sia già stata rivelata una seconda carta Pericolo identica).
2 Tessoro e spar
E’ uscita la carta Tesoro 11 e tutti i giocatori hanno continuato ad esplorare: perciò, ogni giocatore guadagna – temporaneamente – 2 gemme/Tesoro, mentre le tre gemme avanzate restano sulla carta Tesoro.

All’interno del mazzo Missioni ci sono cinque tipologie di carte Pericolo (Vulcano, Serpente, Bandito, Frana e Ragni): se – dopo aver rivelato una carta Missione – sono presenti sul tavolo almeno due carte Pericolo uguali, i giocatori all’interno del Tempio fuggiranno terrorizzati dal Pericolo che gli si è appena palesato, perdendo tutto ciò che avevano guadagnato! Perciò, se ciò dovesse accadere, tutti i giocatori che avevano deciso di continuare dovranno rimettere nella riserva tutte le gemme/Tesoro che avevano guadagnato, di fatto totalizzando nessun punto per quel round. Inoltre, il round termina immediatamente e si passa al round successivo.

3 Pericoli
E’ uscita la seconda carta Pericolo “Ragni”: tutti i giocatori che avevano esplorato perderanno tutti i Tesori guadagnati nel round!

Ritirarsi all’accampamento

Se invece,  durante la rivelazione delle carte Missione, appaiono una o più carte Accampamento, vuol dire che uno o più giocatori hanno deciso di tornare all’accampamento. Perciò, prima di rivelare la prossima carta Missione, solo i giocatori che si sono ritirati devono svolgere le seguenti azioni, in ordine:

  1. Tutti i giocatori ritirati si dividono in parti uguali le gemme rimaste sulle carte Missione; eventuali rimanenze vengono scartate;
  2. Se un solo giocatore si è ritirato e ci sono una o più carte Artefatto rivelate, tale giocatore può guadagnare tali carte; metterà sopra una ossidiana (valore 5) se guadagna le prime tre carte Artefatto rivelate in tutta la partita; mentre metterà sopra una gemma oro (valore 10) se ha guadagnato la quarta e la quinta carta Artefatto rivelata;
  3. Ogni giocatore recupera tutti le gemme/tesori guadagnati (sia dall’avanzamento che dalla ritirata) e li mette sotto la propria carta Tenda, in modo che nessuno possa vedere quante ce ne siano.

Quando tutte le carte sono state rivelate, si vede se qualche giocatore ha deciso di ritornare all’accampamento, cioè coloro che hanno giocato le carte Accampamento.

4 Ritirata con Artefatto
Il giocatore Nenno_1 si è ritirato e – dato che è da solo – ha guadagnato tutte le gemme/Tesoro avazate, più una carta Artefatto (come si vede dall’icona sotto la carta di quel giocatore).

Quando tutti i giocatori sono tornati all’accampamento – oppure appare il secondo Pericolo uguale – il round in corso termina. Se il round è terminato per colpa della seconda carta Pericolo, quest’ultima deve essere rimossa dal mazzo Missione e collocata sotto la carta Tempio del round in corso e dovrà restare lì fino alla fine della partita. Inoltre, vengono scartate – ed eliminate dal gioco – eventuali carte Artefatto che non sono state conquistate. Infine, il giocatore iniziale passa il mazzo Missione al giocatore alla sua sinistra, che diverrà il nuovo giocatore iniziale e si darà inizio ad un nuovo round.

6 fine round
Il quarto round è appena finito: si passa all’ultimo round di gioco, riformando il Mazzo Missione.

La partita termina dopo aver concluso il quinto round di gioco: a questo punto si passa al calcolo del proprio punteggio…

  • ogni giocatore rimuove la propria carta Tenda e conta le gemme/Tesoro accumulate durante la partita: 1 punto per ogni turchese, 5 punti per ogni ossidiana e 10 punti per ogni oro;
  • i primi tre Artefatti rivelati – a prescindere che siano stati conquistati o meno- fanno guadagnare 5 punti; mentre se, eventualmente, fossero stati rivelati anche il quarto e il quinto Artefatto, il giocatore guadagnerà invece 10 punti per ciascuno di questi Artefatti.

Vince il giocatore con più punti; in caso di pareggio, vince chi ha conquistato più carte Artefatto e se c’è un nuovo pareggio beh… giocate ancora!

7bis
Punteggio di fine partita – con vittoria del giocatore Eileen891 – dove si nota che il giocatore Nenno_1 ha totalizzato 21 punti (16 gemme+5 punti per la carta Artefatto).

Cosa ne penso io?

Incan Gold rientra appena nella categoria dei “push your luck”, ovvero quei giochi in cui bisogna “spingere sulla fortuna”,  valutando di volta in volta il fattore rischio. Questi titoli – di cui vi fanno parte anche “Can’t Stop” e il classico “7 e mezzo” – spesso vengono sottovalutati proprio per questo elemento aleatorio, che sembra vanifichi ogni tipo di strategia. Ovviamente ciò è semplicemente riduttivo e poco veritiero, soprattutto per questo gioco: infatti in Incan Gold è importante conoscere bene il calcolo delle probabilità ed avere una buona memoria sulle carte Pericolo che sono state rimosse. Certo, può succedere che le prime due carte estratte nel turno siano due Pericoli uguali, ma un ottimo giocatore riesce anche a considerare – e a volte “prevedere” – anche questo!

pic3226670
State attenti ai pericoli che si celano nel Tempio…

Ma la scelta di ritirarsi o proseguire – lo noterete già dalla prima partita – non dipende solamente dal fattore rischio, ma anche dalla situazione che vi si presenta, di volta in volta: ad esempio, può essere utile ritirarsi quando ci sono molte gemme rimaste a terra – o magari anche qualche Artefatto – ma bisogna stare attenti ad essere gli unici a ritirarvi nel turno, altrimenti i guadagni saranno decisamente più miseri e perdereste la possibilità di guadagnare l’Artefatto, rischiando di lasciarlo ai giocatori che stanno continuando l’esplorazione.

Inoltre, conoscere bene i vostri avversari, essere dei bravi psicologi o saper leggere la mimica facciale possono aiutare molto durante la partita, perché possono permettervi di prevedere quale azione compiranno i vostri compagni e quale è il modo migliore per trarne beneficio.

5 Ragionamentp
Cosa conviene fare? Ritirarsi e mettere da parte solo quelle 6 gemme, oppure tentare la fortuna, rischiando la seconda carta Pericolo?

L’estrema semplicità – ed un regolamento che si spiega in dieci minuti – permettono ad Incan Gold di essere un ottimo party game, capace di coinvolgere qualsiasi tipo di gruppo e numero di giocatori (anche se rende molto in tanti giocatori). Data anche la sua durata contenuta, Incan Gold può essere proposto sia come dopo pasto per una cena di amici oppure come gioco principale durante una serata ludica, anche se si presta ben volentieri come gioco di fine serata.

pic1478925
Una partita… dal vivo!

Bene, ormai vi ho detto tutto per quanto riguarda questo splendido filler; ma se ancora non ne siete convinti, vi invito a provarlo sul sito Boardgames Arena: purtroppo è uno dei titoli del catalogo Premium di BGA, ma se anche non aveste l’account Premium potete partecipare ai vari tavoli che vengono creati da altri giocatori (spesso, organizzo anche io dei tavoli, se trovate un certo “Khalmar”, sappiate che mi avete beccato!).

Inoltre, voglio ringraziare tutti voi, lettori e lettrici, per il supporto che date a questo blog, alla pagina Facebook e al suo profilo Instagram. Ora, non resta che salutarci: ci vediamo tra due settimane con un altro splendido articolo… e ricordate “Semper Filleris!”

2 pensieri su “Semper Filleris 57: Incan Gold

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...